홈 > 협동조합   > 선진국신세대협동조합
선진국신세대협동조합

볼로냐 주택협동조합의 역사

최고관리자 0 1,474 2017.10.28 10:31

Risanamento: i 130 anni della coop che non ha mai venduto una casa

e61be8a64b69bf236f0e797bc7befa5b_1509154
 

La coop Risanamento fu fondata a Bologna nel 1884, ed ha costantemente incrementato il proprio patrimonio immobiliare che attualmente è costituito da 2.223 appartamenti, di cui 2.191 localizzati nella città di Bologna e 32 nel comune di Casalecchio di Reno, oltre ad un centinaio di locali ad uso commerciale tutti ubicati in Bologna.

La decana delle cooperative bolognesi che conta oltre 10.000 soci  è a “proprietà indivisa”, cioè una cooperativa di abitazione i cui appartamenti di proprietà non vengono mai venduti ma esclusivamente assegnati in godimento ai soci mediante bandi di concorso emessi con cadenza mensile.

L’affitto medio ammonta a circa 315 euro al mese per appartamenti che variano dai 40/50 ai 95 mq e che vengono sempre consegnati nelle migliori condizioni abitative e nel rispetto di tutte le normative.

La storia della Risanamento è ormai ultrasecolare e affonda le radici nella storia del movimento operaio e cooperativo bolognese: la società fu fondata il 23 marzo 1884 nella residenza della”Società Operaia” con l’obiettivo di recuperare e risanarele case degli operai bolognesi.
Con questa “carta d’identità” il presidente della Risanamento Sergio Mantovani si appresta a festeggiare domenica prossima il 130 compleanno, una lunga esperienza che si può sintetizzare in 4 fasi : il primo coincide con la fondazione e la costituzione della prima parte del patrimonio, tra il 1884-1940. In seguito alle distruzioni causate dalla guerra si aprì poi la seconda fase, quella della ricostruzione.
A partire dalla dagli anni ’60 ci fu la ripresa delle costruzioni, con espansione verso le periferie in particolare nei PEEP, mentre più recentemente è iniziato il momento della ristrutturazione degli alloggi e dei fabbricati per adeguarli alle normative vigenti.

Attualmente, in un periodo di crisi del mattone, si sente spesso parlare di fusioni con altre realtà cooperative che negli anni hanno fatto politiche diverse, privilegiando la vendita piuttosto che la locazione permanente. Una prospettiva a cui però Mantovani si oppone da sempre:
”Mi auguro che queste siano solo esercizi intellettuali, privi di concretezza pratica. Non c’è nulla di più diverso di una cooperativa divisa da una indivisa. Oggi poi, con la mobilità generale spinta spesso dalla ricerca di un lavoro, la difficoltà delle famiglie e le restrizioni del credito l’affitto assume sempre più una valenza sociale importante. ho accettato di ricandidarmi anche per questo, per tutelare i soci tutti da eventuali tentativi contrari a questo imprescindibile principio: proprietà indivisa e locazione permanente”

L’appuntamento per i festeggiamenti pubblici dei 130 anni di fondazione è per domenica 23 marzo, alle 9.30 presso la Cappella Farnese del Consiglio Comunale. Alla cerimonia parteciperanno il Sindaco Virginio Merola e la Presidente della Provincia Beatrice Draghetti. 


Comments